5. Francesco Sforza ad Antonio da Trezzo 14 marzo 1458

Cifra.
1458 Mediolani XIIII° martii 1458.
Antonio de Tritio (a).
Havemo recevuto le tue lettere de dì XIIII et XVI del passato, con le quale erano quelle ce ha scritto de sua mano la maestà del signore re et quelle de Bartholomeo de Recanate. Respondiamo ad la maestà sua de nostra mano per le alligate, la copia dele quale te mandiamo qui inclusa. Respondemo etiandio ad Bartholomeo per le alligate, quale li presentaray, s’el serà anchora lì. Essendo partito, le apriray et vederay quanto scrivemo. Inteso quanto tu ne scrivi deli rasonamenti havete havuti Bartholomeo et tu con la prelibata maestà del signore re circa le cose de Zenova et quanto per altre nostre lettere te scripsimo questi dì, dicemo ch’el ne piace et ne restiamo molto contenti che sua maestà accepti le nostre proferte et la nostra bona voluntà et bono animo, che è assay maiore che non sappiamo né possiamo proferire, et così ne serà caro che sua maestà le metti in prova et in executione, perché dal canto nostro saremo prompti et parechiati ad fare quella spesa che havemo dicto e scritto, vogli in tanti cavalli, vogli in fanti: como meglio piacerà ad sua maestà, ad chi farà per essa, che ne rechieda et faremolo expeditamente et voluntieri, et molto più in facti che in parole.
Alla parte de miser Petro Spinula, che la maestà del signore re ha mandato ad Napoli col prothonotaro per l’expeditione del’armata etc., dicemo ch’el ne piace de ogni bono spazamento ch’el habii et così ad la zornata como passarano le cose vogli avisarci. Similiter havemo inteso quanto tu ne scrive che la maestà sua ha scritto ad Napoli, che siano dati ad Bartholomeo ducati Xm per fare intendere ad ogniuno che la fa la spesa de Lombardia, el che ne piace.
Alle parte dele persuasione facte ad la prelibata maestà circa el tuore el dominio de Zenova et che sua maestà l’ha havuto accepte, ma non gli pare, attenduta la natura de quella terra etc., dicemo che nui havemo caro che tu gli l’habii dicto largamente, perché la intenda che ad nui seria gratissimo, perché ogni gloria et sublimatione de sua maestà seria pur nostra et fermamento del stato et dele cose nostre. Nondimeno sua maestà faci quello che li pare sii el meglio, como quella chi è sapientissima et chi saperà meglio fare che non saperessimo recordare.
Alla parte dela oratione de Hyppolita, quale presentò Bartholomeo ad la maestà del re, la quale la lexe et commendola etc., dicemo ch’el ne piace.
Alla parte de Gottofredo, venuto lì in nome del signore Malatesta col mandato per l’accordo del signore Sigismondo et del remandare ad tuore altro mandato più largo, dicemo che havemo inteso et piacerane ogni bona accordo et compositione che ne segui. Vogli similiter ricordare ad sua maestà el facto del signore Astorre et vedere che in la retornata qua de Bartholomeo se gli facia qualche bona conclusione. Et circa ciò te operaray quanto te serà possibile, tanto per l’uno quanto per l’altro, perché segui quello tu ne scrivi, cioè ch’el para che la maestà del re anche per nostro amore gli sii ben disposta.
Che nostro Signore habbi creato el nepote imperatore de Constantinopoli, como è stato referto ad la maestà del signore re, dicemo che da Roma fin’ad qui non intendiamo altro. Intendemo bene che sua sanctità cerca de dargli per moglie la figliola del re de Cipri, per farlo poy re, et, essendo re et imperatore de Constantinopoli, credemo ch’el ne staria bene et se ne poria assay contentare.
Circa el facto del conte Everso con li Ursini, chi hano mandato là per tractare la tregua, se altra conclusione seguirà fra loro, avisane.
Alla parte ne scrivi dele lettere nostre lecte ad la maestà del re, dele novelle facte ad Zenova per Albertino da Cividale er per Brocardo ad Roma etc., el ne piace che la maestà sua le intendesse bene et che la sii remasta ben chiara et satisfacta verso nui, como ne scrive sua maestà et così Bartholomeo et anche tu, ^ (b) la ringratiamo, como tu vederay per la dicta copia inclusa. De Albertino da Cividale havemo poy inteso ch’ell’è stato impichato per la gola, ma como sii passata la cosa non l’intendemo altramente fin’ad qui. Se ne haremo cosa più certa, te ne avisaremo.
De quelle doe nave venetiane che hano retolto quella nave zenovese ad uno patrono d’una nave dela maestà del re havemo inteso. Se altro tu intenderay segui in questo facto, avisane.
Dela bona prosperità et prodeza dela serenissima maestà del signore re, como tu ne scrive, havemo preso singulare contentamento et parne che sua maestà habii habii grande privilegio et dono da Dio et dala natura et così desyderamo che Dio la mantegni in bono essere et felicità, perché ogni suo bene è nostro et deli altri suoy amici et servitori.
Postremo havemo havuto in questo dì novelle dele cose de Zenova per lettere de uno altro nostro amico, el quale non cerca essere nominato, dele quale te mandiamo la copia inclusa, quale monstraray ad la maestà del signore re, se forse per altra via non ne havesse noticia.
Circa el facto de provedere al facto tuo nuy te provedemo de presente de ducati LX.

(a) In Napoli12, del 13 aprile, Antonio da Trezzo segnala la ricezione di Napoli8, documento del 17 marzo, ma non di Napoli5, cui Napoli8 era effettivamente allegato.
(b) Nel margine sinistro è scritto con un segno di richiamo:
«perché siando nuy andati
continuamente con quella fede et
devotione et con quello sincerissimo,
filiale et cordiale amore verso
sua maestà, como siamo et con
el quale intendiamo andare
sempre nui et li nostri figlioli,
nui havevamo pur passione
assay ch’el fosse dato ad intendere
ad sua maestà el contrario,
et per che mo ne troviamo
troppo contenti che la sii remasta
chiara et satisfacta de nuy,
como è dicto, et così»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...