Francesco Sforza al podestà e al capitano del distretto di Alessandria e ad Abramo Ardizzi 12 settembre 1457

ASM, Missive, 34, f. 305v. Cfr. Francesco Sforza al comune e alla comunità di Sezzadio 5 luglio 1457.

Potestati, capitaneo districtus et referendario Alexandrie.
Pare ch’el commune et homini de Sezze alquanto se facino difficili in volere pagare al magnifico domino Aluyse Bollera, nostro compare, ducati quattrocento alluy assignati per lo magnifico baylì d’Ast sopra li denari della conventione quale fecero dicti homini con la soa magnificentia, como credemo siati informati, opponendo li dicti homini che la dicta confessione che gli fa il dicto magnifico baylì per lo numerato che denno fare delli dicti CCCC° ducati non sta bene et non è ben cauta per loro, como da essi sariti informati, ali quali scrivemo debiano mandare da vuy alcuni di loro con dicta confessione, il perché volemo che, cum primum haverete dicta confessione, la consigliati an satisfacia al dicti homini vel ne et, eo casu che non li satisfacesse et non fosse valida per sì, tunc volimo procurati con il prefato baylì che glila facia refare in bona forma et in modo che li predicti homini remangano cauti et securi. Mediolani XII septembris 1457.
Bonifatius.
Cichus.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...