Francesco Sforza a Giacomo Beretta 16 gennaio 1458

Missive, 34, f. 355r. Cfr. Beretta1.

Iacobo Berete, civi et mercatori mediolanensi.
Ad questi dì passati recevessemo una tua lettera con le scripture del’amico nostro le quale havemo vedute voluntieri et ne sonno carissime, commendando de ciò la tua diligentia et l’affectione ne porti alo amico. Nuy non scrivemo cosa alcuna per non havere casone de nominarlo, ma volemo bene da nostra parte el debii rengratiare summamente, offerendone a luy se cosa alcuna vede che possiamo fare per sì, perché sempre ne trovarà propitii et favoreveli ad ogni cosa pertinente al’honore et ben suo. Se cosa alcuna intendesse che occoresse in quelle parte digna dela nostra noticia, haveremo caro ce ne daghi aviso, o per tue lettere o per la via del nobile homo domino Gulielmino da Marliano, tuo barba. Datum Mediolani die XVI ianuarii 1458.
Iohannes Antonius.
Iohannes.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...