Giorgi6-Es-Dec

CORRADINO GIORGI A FRANCESCO SFORZA
25 gennaio 1458, Rumilly. Decifrazione coeva.

Ex zifra Conradini de Georgiis. Remiliaci 25 ianuarii 1458.
Illustrissimo signore. Al dì presente, da quello Constante Galatero del quale ho scripto a vostra signoria altre volte ho inteso che in queste feste de Natale proxime passate una nocte Arcembaldo inscite fora del castello de Centalo dala pusterla cum dele tre parte le due dela sue zente d’arme et andà verso una aqua che se trova volendo andare in Provenza et che alcuni dela terra de Centale, amici de miser Aluyse, non intendando quello el se volesse fare, se miseno ad fare tenire mente et mandano doi soy fidati dreto, li quali li qu se poseno sopra una *** lontana da Centale doa miglia et vicina ala dicta aqua per uno tratto de balestro. Et dice dicto Constante che luca la luna et era claro il tempo, in modo comprehendeano quello fece al Arcembaldo. Et dice che questi doy ch che dicono videno venire ben da XXXta cavalli armati, li quali, zonti fureno, passano l’aqua et se feceno de grande feste, et poy ch Arcembaldo se retira in parte cum li soy de quelli da cavallo et lì steteno insema per spacio de doe grosse hore et che al partire le feste foreno mazore che de prima. Et esto facto dice dicto Constante haverlo dicto a questo signore, lo quale tutto n’è remasto stupefatto et al suo vedere de mala voglia, ma non gli fece resposta. Item el Consiglio se fa ogni dì più stretto. Altro non accade etc. Datum ut supra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...