Francesco Sforza a Daniele Arrighi 5 giugno 1458

Missive, 38, f. 297r, posizione A. Cfr. posizione B e M44-37r [A] e [B] di Missive 44.

Spectabili amico nostro carissimo Danieli Arigho ducali secretario et oratori etc.
Non potendo nuy admetervi in questa nostra inclita cità de Milano et parlarvi como seria el nostro desyderio per li ordeni che havemo per dubio della peste, li quali non possiamo né vogliamo preterire, secundo che per altre nostre vi habiamo scritto et mandato ad dire per Facio Gallarano, nostro familio, mandiamo ad la spectabilità vostra el nobile Matheo da Pesaro, presente exhibitore, nostro dilectissimo et fidatissimo, el quale ve habia ad visitare et honorare et per intendere quanto ne havete ad exponere, pregandovi ch’el vi piaza aperirvi cum luy et dire largamente et senza alcuno reservo quanto haveti in commissione, perché posseti parlare cum esso quanto cum lo cuore nostro proprio. Et tutto serà locato optimamente non altramente che s’el dicesti ad nuy medesmi et così versa vice in tutto quello luy ve refferirà per nostra prestarli pienissima fede como se nuy vi parlassemo ad bocha. Mediolani die V iunii 1458.
Christoforus.
Cichus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...