3.1. La «polvere» e la «fusta» per fuggire

La settimana successiva, il 23 dicembre, in GS2 l’inviato ribadisce che il signore di Centallo ha rinnovato la richiesta della polvere narcotizzante, da somministrare alle guardie che lo sorvegliano: vorrebbe servirsene per fuggire, perché a Rumilly, dove ora si trova, è più agevole che altrove, dirigendosi a «Saselo», sul Rodano, o a «Buseria», nel Delfinato [15]. Avrebbe però bisogno che il duca gli metta a disposizione «una bona fusta con sey navaroli galiardi, scorti del’aqua he scecuri, forniti de reme, de victualia et de ogni altra cossa necessaria per doy dy»: nel primo caso per risalire il Rodano, partendo da «Saselo», nel secondo «per inscire per aqua», dopo avere raggiunto «Buseria», perché teme che quelli del Delfinato potrebbero catturarlo. Se Francesco Sforza non può fornire la barca, il signore di Centallo lo prega di avvisare in Provenza, anche se non dice chi, il più presto possibile, perché, trascorse le feste di Natale, il duca di Savoia lascerà Rumilly [16].

[15] Si tratta rispettivamente di Seyssel, nell’Alta Savoia, e di la Buissiere, sull’Isère, circa venticinque chilometri a sud di Chambery.
[16] L’urgenza del momento, dovuta alla necessità di agevolare il piano di fuga di Ludovico Bolleri, deve avere indotto Corradino Giorgi a lasciare in chiaro la lettera, che occupa più di una pagina, nonostante essa contenga alcune informazioni che sarebbe stato opportuno mettere in cifra. Un discorso analogo si può fare per SG4, lettera di Francesco Sforza in risposta a GS2 lunga quasi due pagine complete. A proposito della mancata cifratura si veda n. 19.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...