11.3. Lo Speculum historiale «dal canto de qua»

Come si è visto nel sottoparagrafo precedente, «the Speculum historiale by Vincent de Beauvais provides the major source» per il Mirouer Historial Abregie de France, opera commissionata da Carlo VII «in or before 1451» «from an anonymous royal servant». Del Mirouer si può ipotizzare un impiego in ambito diplomatico, perché «the format – a Latin and French text – and comparatively careful references to sources, still rare in the mid-fifteenth century, suggest that it might also have been intended for a more international audience, particularly diplomats who might visit the court of Charles VII». Daly conclude con una breve frase da sottoscrivere integralmente: «Historical texts had a role in diplomacy».
A questo punto riteniamo sia possibile cogliere la «sottile ironia» sforzesca cui si è accennato nell’introduzione di questo paragrafo a proposito dello Speculum historiale di Vincenzo di Beauvais, che in SG19 il duca scrive «nuy habiamo commesso ch’el si facia opera de ritrovarlo». Francesco Sforza non manca però di strizzare subito l’occhio al lettore e precisare «possendosi ritrovare dal canto de qua», volendo alludere al fatto che «simili libri», come noto, sono assai più diffusi in Francia. Tuttavia, come lascia intuire il sibillino «procuraremo che la signoria soa ne sia satisfacta», nel momento stesso in cui esprime le proprie perplessità riguardo alla reperibilità del volume di Vincenzo di Beauvais, Francesco Sforza intende suggerire beffardo che egli sta inviando a Ludovico di Savoia il suo particolare e personale Speculum historiale, ossia le «prese», il cui racconto, giocando sul senso del titolo del volume, si configura come una «Storia allo specchio» e quindi una «Storia alla rovescia» [94], che in questa sede possiamo accontentarci di identificare con la versione fornita da Gabotto [95], della quale sarebbe però opportuno accentuare il vigore dei contrasti sull’asse Milano-Savoia. Il 2 maggio, data di SG19-PS, il duca di Milano spedì dunque le «prese» a Corradino Giorgi, ricevute da quest’ultimo l’8 del medesimo mese.

[94] Il curioso utilizzo sforzesco del termine Speculum non è segnalato da Jonsson (1990).
[95] Cfr. n 12 e paragrafo 2.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...